Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Trump, lo scoop di Robert Costa e la Social Media Revolution spiegata in quattro immagini

La successione di queste immagini tratte dalla “timeline” su Twitter di Robert Costa, reporter politico del Washington Post e autore dello scoop sulle dimissioni di Paul Manafort da capo della campagna di Donald Trump, spiega meglio di un saggio di 100 pagine la Social Media Revolution e il nuovo modo di fare giornalismo al tempo dei social network.

Ps. Ovviamente i tweet vanno letti nella successione che va da quello più in basso a quello più in alto per ognuno dei seguenti screenshot. Notare i minuti che passano veloci dal primo tweet con lo scoop dato in anteprima su Twitter, al primo lancio sul Washington Post fino allo statement ufficiale della campagna di Trump e al secondo lancio sul Washington Post. Great Job 2.0.

</span></figure></a> 1. L’indiscrezione sui social e poi il primo lancio sul WP
1. L’indiscrezione sui social e poi il primo lancio sul WP
</span></figure></a> 2. Lo statement di Trump
2. Lo statement di Trump
</span></figure></a> 3. Il secondo lancio sul WP e i primi commenti
3. Il secondo lancio sul WP e i primi commenti